kiwanis

Giornata dei diritti dell’infanzia PDF Stampa E-mail

Il 20 novembre, ricorrenza dell’approvazione, da parte delle Nazioni Unite, della Convenzione Internazionale per i diritti dell’infanzia, in tutto il mondo si sono svolte numerose manifestazioni a sostegno dei diritti dei bambini, diritti sacrosanti che, però, in numerosi paesi vengono disattesi negando ai piccoli l’istruzione, il cibo, le medicine e costringendo gli adolescenti a lavorare fin dalla più tenera età, a fare la guerra e addirittura ad essere loro malgrado, donatori di organi. Il Kiwanis International, che da anni si è dato come scopo primario nella sua attività di volontariato, la tutela dei bambini, specialmente di quelli più sfortunati, non poteva restare indifferente alla ricorrenza e pertanto, tramite i suoi club presenti in tutto il mondo, ha organizzato varie manifestazioni. Nell’ambito delle manifestazioni kiwaniane, il Club Etneo guidato dalla dott.ssa Graziella Bonanno, nelle giornate del 20 e 21 novembre ha incontrato gli alunni delle terze medie delle scuole di Nicolosi, Pedara e Trecastagni per illustrare loro il significato della giornata e sensibilizzare i giovani studenti sulle problematiche che incontrano i loro coetanei del terzo mondo.

Le manifestazioni hanno visto la presenza, oltre che dei Dirigenti scolastici dott.ssa Maria Catena Trovato e dott. Fernando Rizza, anche delle Autorità locali nella persona dell’Assessore alla cultura del Comune di Nicolosi Antonio Amore e del Sindaco di Trecastagni on. Giovanni Barbagallo.

Nell’incontro di Pedara, ha partecipato il nostro Lgt Governatore dott. Nunzio Spampinato il quale ha illustrato con l’ausilio delle immagini la tragedia del tetano materno e neonatale e l’azione del Kiwanis per contrastarlo. Il dott. Spampinato ha anche illustrato il service divisionale Kiwi for Kiwanis invitando i ragazzi, a venire assieme ai genitori, per sostenere l’iniziativa, nella piazza di Nicolosi nei giorni 30 novembre e primo dicembre dove verranno offerti alla gente kiwi dietro una offerta libera per raccogliere fondi da destinare al service mondiale “Eliminate”. Dopo la proiezione del documentario realizzato dal Distretto, le relazioni sono state brillantemente tenute dalla socia del Club Etneo prof.ssa Rita Avallone la quale ha illustrato la convenzione internazionale, la legge di recepimento della stessa ma ha anche presentato ai giovani il concorso indetto dal club Etneo proprio nelle scuole medie dove si sono tenuti gli incontri. Il concorso dal titolo “La vita è bella…..colori….parole….e suoni” è riservato agli alunni delle terze medie i quali potranno presentare lavori di diverso genere (cartelloni, brevi filmati, sceneggiature, ecc) che saranno valutati da una apposita giuria e, i migliori, verranno premiati. Il concorso si propone di stimolare nei ragazzi la conoscenza della problematica dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e come questi vengono spesso violati. Corre l’obbligo di ringraziare i Dirigenti scolastici e le insegnanti designate come referenti del progetto per la preziosa collaborazione offerta.

Antonio Sciuto