kiwanis

KIWANIS CLUB ACIREALE A.S. 2013-2014- INCONTRI SU TEMATICHE DELL'INFANZIA 7 FEB 2014 PDF Stampa E-mail


Fra le numerose attività del Kiwanis club Acireale  dal mese di novembre 2013 ad oggi si sono svolti tre incontri su problematiche infantili nei quali i nostri soci conoscitori nei vari settori hanno svolto il ruolo di relatori.

Tutti gli incontri, presieduti dal presidente Lodovico Soresi si sono tenuti presso la “ Topolinia School “ della nostra segretaria Agata Pennisi Sacoor .

Il primo , sabato 16 novembre 2013:

  “ IO BAMBINO, LA CITTA’ CHE VORREI “
 
 
Relatori: ing. Sebastiano Pulvirenti, ing. Salvatore Di Stefano, ing Salvatore Leonardi, arch. Mauro Sorbello.

Essi hanno affrontato le necessità dei bambini  dal punto di vista formativo e ludico presentando , con foto descrittive, ciò che è stato già realizzato, in particolare nel comune di Aci Catena e ciò che è in fase progettuale ed in corso d’opera in Acireale.

Il dibattito che ne è seguito e l’interesse dimostrato dai presenti ha dato valore aggiunto all’iniziativa.

Il secondo, sabato 7 dicembre 2013:

“ IO BAMBINO, HO BISOGNO DI ESSERE PROTETTO “
 
 

Relatori: avv. Rosario Leonardi, avv. Francesco Barbagallo.

I nostri due professionisti hanno relazionato sulla Legge Reg. Siciliana 10/08/2012 n. 478 ed argomentato sulle problematiche attuali in merito alle  “ adozioni e affidamento “ .

Sono stati chiariti alcuni punti controversi della normativa e la reale applicabilità di essa nelle variegate situazioni familiari che si vengono a determinare.

Il terzo, sabato 1 febbraio 2014:

 

“ IO BAMBINO, HO PERSO UN DENTINO, ASPETTO UN REGALO DAL TOPOLINO E  VOGLIO ESSERE GRANDE E FORTE “

 Relatori: dr Giuseppe Pulvirenti stomatologo, sign. Salvatore Salanitro odontotecnico, dr.ssa Teresa Gualtieri dietista.

Le questioni inerenti la dentizione del bambino,il regolare sviluppo , la prevenzione e gli accorgimenti oggi disponibili per correggere eventuali malformazioni e difetti di occlusione, nonché il ruolo alimentare e nutrizionale sono stati affrontati dai relatori con dovizia di particolari e grazie allo scambio dei ruoli ,non in modo cattedratico e sequenziale , è stata polarizzata maggiormente l’attenzione del pubblico.

Le immagini proiettate hanno reso ancor piu’ fruibili i concetti descritti.

In questi incontri prettamente kiwaniani si è inaugurato un nuovo approccio con i soci ed ospiti che si colloca tra ..il caminetto e la classica conferenza…ed è certamente una via da seguire e potenziare mettendo un luce temi sul “ bambino “ e capacità professionali dei soci del nostro sodalizio.