“IL GIORNO DELLA MEMORIA” PDF Stampa E-mail

ricordato dal Kiwanis Tauromenium Valle Alkantara e dagli Amici dell’Arte C’è bisogno di “ricordare per non dimenticare, per essere monito per le generazioni future”, di rigenerare il nostro spirito con i valori mai sopiti di libertà e giustizia per un futuro migliore.Con questo intendimento l’Associazione artistica culturale “Amici dell’Arte” e lo sponsor “Kiwanis Club Tauromenium Valle Alkantàra” hanno organizzato e presentato con la direzione artistica della poliedrica Sarah Angelico, nel Teatro Sala Museion dell’Ersu, “Il Giorno della Memoria”, celebrazione dedicata alla commemorazione delle vittime dell’Olocausto, pregna di testimonianze e ricordi sulla liberazione del campo di concentramento di Auschwitz.

Da Ravel a Rossini, a Franch, da Brecht a Primo Levi, attraverso lirica e poesia, è stato sviluppato un ricco programma con virtuosi Artisti di talento e fini Dicitori: i soprano Claudia Caristi, Lina Privitera, Antonella Guida, Enza Puglisi, impegnate con professionalità non solo nella voce ma anche nelle parole con la lettura di testi di Brecht e di Levi nonché in testimonianze su gli Ebrei di Sicilia ed in particolare di Catania; ed ancora il Trio Sapienza- Pizzimento-Luca, il trombettista Pietro Caltabiano, e la partecipazione del Prof. Antonino Alioto che ha trattato il tema sempre di attualità “Per non dimenticare”. “Certamente, la manifestazione è stata vissuta – sottolinea la presentatrice Sarah Angelico - come momento di riflessione sul significato della giornata, che non può e non deve essere soltanto evento commemorativo, ma “monito” alle future generazioni affinché mai più si ripetano episodi di genocidio e negazione dei valori umani: e così tenendo in vita i nostri ideali, anche il Giorno della Memoria, uscendo dai confini della celebrazione, entra nel nostro patrimonio del vivere quotidiano”.

Sarah Angelico