KIWANIS CLUB ACIREALE SETTE CONTRO TEBE di Eschilo PDF Stampa E-mail


 

Come tradizioni da diversi anni il Kiwanis Club Acireale partecipa con soci e ospiti alla rappresentazione di una delle tragedie greche che ogni anno  si tengono nella magica cornice del Teatro greco di Siracusa. Nello specifico quest’anno, il 17 giugno, abbiamo assistito alla tragedia “Sette contro Tebe “ di Eschilo.

Un testo antichissimo che è stato messo in scena per la quarta volta al Teatro Greco di Siracusa. "Sette contro Tebe" di Eschilo è una tragedia incentrata sul terrore della guerra e sul conflitto tra privato e ragion di stato. L'opera è stata inserita nel cartellone delle rappresentazioni classiche nel 1924, 1966 e nel 2005 e vede tra i protagonisti il primo eroe Eteocle oltre a un coro di donne con un ruolo predominante. "Tebe è una città che vive nel panico - racconta il regista Marco Baliani - e purtroppo è una situazione comune a molte altre città del mondo, come ad Aleppo dove migliaia di persone vivono sotto assedio da anni. La paura del coro delle donne è la stessa che tutte le donne hanno in ogni parte del mondo dove c'è una città assediata: paura degli stupri, delle vendette etniche. Il mio intento, in una tragedia che di fatto non ha azione, sarà quella di mostrare ciò che i personaggi hanno dentro l'anima".

Ignazio Mammino