kiwanis

KIWANIS CATANIA SOSTEGNO ALLA CROCE ROSSA PDF Stampa E-mail
“L’impegno umanitario del movimento della Croce Rossa Internazionale” è stato il tema trattato magistralmente dal prof. Marco Romano, delegato internazionale della Croce Rossa Italiana, allo Yachting su invito del Kiwanis Club Catania Centro.
Presenti al meeting autorità kiwaniane, soci, rappresentanti di altri club service cittadini, invitati e una folta rappresentanza di operatori della Croce Rossa Italiana. Il presidente del Kiwanis Catania Centro, prof. Ignazio Vecchio, dopo aver presentato l’oratore, ha dichiarato che il Kiwanis e la CRI sono due associazioni di servizio che hanno entrambe a cuore il bene dell’umanità.“Uomini e donne volontarie- ha affermato il prof. Vecchio- spendono la loro esistenza e si sacrificano, in pace e in guerra, in tutto il mondo in favore dei più deboli e di chi soffre, con grande senso di altruismo”. Dopo ilsaluto del past presidente prof. Giuseppe Restuccia, del presidente eletto dott. Nino Franchina, del presidente del Kiwanis junior dott. Francesco Bonati, del luogotenente governatore ing. Filippo Lizzio, del luogotenente governatore eletto dott. Giuseppe Geremia, il prof. Romano ha esordito dicendo che “Siamo un piccolo granello in una grandissima marea di problemi, tra i più disparati”. “La nostra organizzazione mondiale, - ha proseguito Romano- che ha una struttura molto complessa, crede fermamente nei valori e nei diritti umanitari”. La Croce Rossa Internazionale assieme alla Mezza Luna Rossa (che ha le nostre stesse finalità ma che
opera prevalentemente nei paesi islamici) aiuta bambini e donne che sono le prime vittime delle guerre, assicura assistenza e protezione alle vittime dei conflitti, ricerca prigionieri, deportati e si occupa di individuare il nome dei cadaveri ignoti, visita carceri e campi di concentramento, provvede all’approviggionamento idrico e alimentare, interviene con uomini e mezzi in ogni parte del globo dove avvengono disastri come terremoti, inondazioni, alluvioni portando aiuto e solidarietà. Si tratta di un lavoro complesso realizzato da volontari, professionisti, ma anche da gente comune, che hanno il solo obiettivo di dare un aiuto concreto a chi soffre con grande amore, profondo rispetto e immenso altruismo. Sono state, quindi, proiettate alcune diapositive realizzate in Pakistan, nel Sudan, in Kenia, in Somalia e nel Kosovo, immagini raccapriccianti di gente che spesso muore di fame in villaggi fatiscenti, che riceve aiuti concreti sia sanitari che alimentari dalla CRI.Il prof. Vecchio ha ringraziato il relatore per la dotta ed interessante conferenza, ed ha dichiarato: “Vogliamo dare anche noi un contributo concreto alla straordinaria attività della Croce Rossa Internazionale mettendo, con entusiasmo, a disposizione della vostra benemerita organizzazione la professionalità di tutti noi medici specialisti del Kiwanis Catania Centro”. Il dott. Enrico Delfa, portavoce degli otto professionisti presenti in sala, ha dato la piena e incondizionata disponibilità del gruppo alla proposta del presidente.
Cristina Tornali
 

 

Articoli correlati