kiwanis

SALVATORE QUASIMODO AL KIWANIS CLUB CATANIA ETNA PDF Stampa E-mail

Dopo l'introduzione del presidente del Club Kiwanis Catania Etna ing. Antonino Santonocito, che ai soci presenti, accorsi numerosi all'Auto Yachting Club, ha
presentato la prof. Marisa Arminio Granata, consorte del socio Dott. Rino Granata, illustrandone il vasto curriculum di attività didattiche e culturali, in un clima
sereno e familiare si è svolta, nel corso del tradizionale “caminetto” la conversazione su "Salvatore Quasimodo, uomo poeta in una continua
fusione di esistenza e poesia" tenuta con maestria e professionalità dalla detta prof. Marisa Arminio, che ha sottolineato i momenti fondamentali della vita del
poeta che hanno influito sul suo pensiero e sulla sua poesia ermetica di cui è rappresentante insieme a Moravia e Ungaretti.-
Il terremoto di Messina, i vari trasferimenti della famiglia per questioni di servizio del padre ferroviere,le amicizie con Vittorini e poi con i personaggi illustri della cultura dell'epoca, le vissuta prima e seconda guerra mondiale in un profondo tormento d'animo, così come traspare dai suoi versi pieni di sconforto e di profonda tristezza, sono le cause fondamentali che hanno formato il carattere, il pensiero filosofico e lapropensione allo sfogo poetico nelle sue opere.- "Ciò che conta in chi scrive è la presenza umana mentre scrive" egli diceva in una intervista alcuni anniprima di morire.-
Nei brevi intervalli della conversazione, in religioso silenzio, sono state ascoltate quelle poesie, recitate dal segretario avv. Giuseppe Spampinato, che più si attanagliavano al discorso relativo al pensiero ed alla filosofia della sua vita di scrittore e poeta.-
Il premio Nobel attribuitogli nel 1958 aprì al poeta "modicano" tanti spazi, più all'estero che in Italia, in cui invidie, ottuse interpretazioni delle sue opere, svilirono non poco il valore del suo pensiero e delle sue opere, che invece all'estero ebbero enorme successo e diffusione, tradotte in varie lingue ed apprezzate dalle culture di altri popoli civili.

Pippo Spampinato

A conclusione della conversazione, l'ing. Filippo Lizzio, luogotenente della 5° divisione, intervenendo nel dibattito, si è congratulato a lungo con la prof. Marisa Arminio e con tutti i presenti per il gradito e riuscito incontro culturale dei soci del Club Catania Etna.
Pippo Spampinato Altre attività:
– giorno 4 novembre 2008 - memorial day presso la Chiesa dei Salesiani via cifali
– giorno 9 novembre 2008, gita a Noto, Marzamemi, villa del Tellaro.
Prossimi appuntamenti:
– giorno 20 novembre 2008 giovedì, conferenza del sovrintendente del Teatro Massimo Bellini di Catania, avv. Antonio Fiumefreddo,sul tema: Bellini, il suo teatro, la sua musica: possono salvare Catania? - ore 20,30 presso Auto Yachting
– giorno 21 novembre 2008 giovedì- caminetto "interno al Club" sul tema: gli uomini, le donne, i fatti , le parole che hannno segnato la nostravita- intratterà il past presidente Giuseppe Schembari.

 

Articoli correlati