kiwanis

Il KIWANIS E LA SUA MISSION “SERVING THE CHILDREN” PDF Stampa E-mail
MANIFESTO ETICO 2008:
“SPORT E CULTURA: ANTIDOTI AL BULLISMO”

 

Al Teatro Sangiorgi il Kiwanis International – Sicilia 2 ha organizzato una mattinatadi riflessione sui Diritti dell’Infanzia e sulla propria mission “Serving the Chidren”. Erano presenti i Presidenti degli otto Kiwanis Club dell’area etnea il Luogotenente Governatore Lizzio con lo staff, ed i referenti delle 25 scuole partecipanti alla mostra - concorso “SPORT E CULTURA:

ANTIDOTI AL BULLISMO”. Lucia Lanzafame, Dirigente Scolastico dell’I.C. Vittorino da Feltre, scuola pilota del progetto ha sottolineato glia aspetti salienti del MANIFESTO ETICO che sostiene il concorso 2008: “Il progressivo deteriorarsi dei modelli culturali, la frantumazione dei valori di una società globalizzata, ha determinato una sorta di “analfabetismo emotivo” che domina l’ambiente in cui i nostri ragazzi vivono. Violenza, aggressività, bullismo, esaltazione dei modelli negativi, costituiscono, oggi, le emergenze educative che la scuola è chiamata ad affrontare. Il fenomeno del bullismo, infatti, attecchisce lì dove il sistema, nel suo insieme, è connotato da un enorme relativismo morale e da una povertà culturale che non consente ai giovani di trovare riferimenti certi nella costruzione del proprio progetto di vita. Quali, allora, le strategie da adottare? Crediamo fortemente che Sport e Cultura possano sinergicamente rappresentare gli antidoti più efficaci per tracciare un percorso che miri al recupero dell’intelligenza emotiva e dell’affettività dei nostri ragazzi, contro ogni forma di prevaricazione e di assoggettamento allalegge del più forte.” La creazione di un quadro sul tema “Sport e Cultura: antidoti al bullismo” ha dato l’opportunità, sia ai docenti che ai ragazzi, di interpretare e trovare soluzioni ad un disagio giovanile che spesso avvelena le relazioni sociali.

La mostra di tutti i lavori realizzati è stata, non solo per ciascuna scuola ma anche per l’intera società civile, occasione di confronto, di riflessione e opportunità per dare spazio ai giovani, spesso inascoltati. Hanno vinto il concorso le scuole Rapisardi, Sauro e Tremestieri De Amicis. Gli interventi di saluto degli Assessori allo sport del Comune di Catania Antonio Scalia e della Provincia Daniele Capuana: “Vogliamo confermare con la nostra presenza e testimonianza la piena attualità del tema scelto dal manifesto etico, nonché l’impegno a sostenere iniziative concrete a favore dei giovani.” Quindi i 150 alunni dei K-Kids e dei Builders Club, organizzazioni giovanili del Kiwanis, presenti nelle scuole Circolo Didattico Aci S.Antonio, Scuola Media Galilei di Acireale e Scuola Media Macherione di Giarre,hanno testimoniato il loro essere giovani kiwaniani impegnati nel “service” verso la comunità, raccontando le proprie esperienze nel grande network kiwaniano che mette in contatto bambini e scuole di tutto il mondo tra loro promuovendo scambi internazionali di esperienze. Per la mission “Serving the children” è stato presentato uno spot realizzato dal Kiwanis ad opera di Marcello
Trovato, socio del KC Acireale, come efficace azione di contrasto ai crimini contro i bambini nelle reti dei naviganti on line. Il Luogotenente Governatore Filippo Lizzio ed Elio Garozzo, past Lgt. Governatore delegato all’organizzazione dell’evento, ed hanno inteso tributare un particolare apprezzamento alla sensibilità del Sovrintendente del Teatro Massimo Bellini, avv. Antonio Fiumefreddo che, insieme al Kiwanis ed agli organizzatori del “Trofeo Mario Nicotra”, ha creduto e crede in questo forte connubio Sport - Cultura come chiave di volta per recuperare un alfabeto emotivo ed insegnare ai giovani quella che i grandi filosofi greci definivano “l’arte del vivere”. A lui è stato assegnato il premio “Primus Civis 2008 : per l’azione di risveglio culturale intrapresa con la valorizzazione del Teatro Massimo Bellini e l’impegno per il risveglio delle coscienze nella nostra
città.

Filippo Lizzio
LGT Governatore

 

 

Articoli correlati