kiwanis

GITA CULTURAL - GASTRONOMICA PDF Stampa E-mail

Quasi all’alba di una mattina di festa, splendente non certamente per la presenza di un caldo sole, ma, per la partecipazione allegra e gioiosa dei soci del Kiwanis Catania Est, delle loro famiglie e di amici, siamo partiti alla volta della storica Città di Randazzo. Al nostro arrivo siamo stati accolti da una leggera pioggerellina il cui fastidio non abbiamo più avvertito quando ci è venuto incontro, su disposizione del Sig. Sindaco, un gentile incaricato della Pro Loco che, con grande professionalità, ci ha condotto a visitare: il Museo archeologico; il Museo di scienze naturali; i quartieri storici che prendono oggi il loro nome dalle Chiese che v’insistono, con architetture diverse perché costruite nei vari periodi storici. Quelle stradine medievali , i resti delle antiche mura di cinta, il vecchio carcere, le leggende dei tempi che furono, davano in quella mattinata senza sole un senso di particolare ritorno al passato. Lungo questo percorso la guida ci ha raccontato delle diverse dominazioni succedutesi sin dal XII secolo e delle impronte che queste hanno lasciato, non solo nella struttura urbanistica e architettonica della città, ma anche nella cultura, nell’idioma, nelle consuetudini, nella gastronomia. Alle ore 12 il Sindaco, Dott. Ernesto Del Campo, già precedentemente contattato dal nostro consulente culturale il Dr. Gino Sanfilippo, ci ha invitato nel Palazzo di Città dove, all’interno del suo bellissimo chiostro, ci ha accolti insieme ad alcuni Assessori.

Dopo lo scambio di saluti, guidoncini, targhe, libri etc. ci ha parlato dei progetti e delle aspirazioni per la Città e i suoi dintorni di grosso pregio naturalistico ed ha risposto esaustivamente a tutte le nostre domande. Perchè non organizziamo un club a Randazzo? Il sindaco era disponibilissimo. Dimenticavo : avevano aspettato che giungessimo per iniziare una degustazione di prodotti tipici locali (formaggi, salumi, conserve, vini, pane, dolci) alla quale abbiamo fatto tutti onore.

Il resto della nostra splendida giornata (aveva fatto capolino anche un tiepido sole), è trascorso al “Borgo San Nicolao”, bellissima struttura agrituristica situata in
una valle tra l’Etna e i Nebrodi dove, all’interno di un’antica chiesetta dei Templari, coccolati dalla cortesia e disponibilità dei proprietari, abbiamo (ri)gustato i prodotti tipici della zona annaffiati da un eccellente vino prodotto con le uve dei vigneti limitrofi.

Dopo il pranzo, un’aria salubre e frizzantina ci ha corroborato nel corso di una passeggiata nelle campagne circostanti facendoci ripartire alla volta di Catania, contenti della bella giornata, passata con amici, con i polmoni pieni di ossigeno e gli occhi perduti in un malinconico e dolce tramonto tra i monti.

Fina Bonaventura

 

 

 
 


 

 

Articoli correlati