kiwanis

Rosario "Rino" Nicolosi PDF Stampa E-mail

Rosario "Rino" Nicolosi (Acireale, 28 luglio 1942 – 30 novembre 1998) è stato un politico italiano.

Fu un esponente di spicco della corrente di sinistra della Democrazia Cristiana. Deputato all'Assemblea regionale siciliana, fu assessore all'Industria e ai Lavori pubblici. Nel 1985 venne eletto presidente della Regione Siciliana e mantenne la carica per sei anni negli anni ottanta, guidando cinque governi.

Nell'ottobre 1991 si dimette dall'Ars, per candidarsi alla Camera, dove fu eletto con ben 110 mila preferenze, nel collegio Sicilia occidentale. Fu vice-capogruppo del suo partito alla Camera dei Deputati.

Fino al 1992 fu il democristiano siciliano più votato alle politiche. Finito nello scandalo di Tangentopoli a causa dell'affaire del Centro le Ciminiere di Catania, venne espulso dal partito. Nel 1994 tentò di rientrare in politica con Sicilia Futura una lista locale e si candidò al Senato nel collegio di Acireale, ma ottenne circa il 9% dei consensi[1] ed il suo tentativo fu effimero. Morì successivamente a causa di un tumore.

 

Articoli correlati