/Pesce spada scaloppato all’arancia conburratina di bufala, pomodorino datterino e basilico

Pesce spada scaloppato all’arancia conburratina di bufala, pomodorino datterino e basilico

15.12.2014 17:25

Ho cercato il contrasto giusto di dolcezza, acidità per dare un tocco mediterraneo a questo piatto semplice ma con caratteristiche di grande spessore al palato! Gran bel piatto!!

Ingredienti

4 tranci di pesce spada di circa 200 gr senza osso

1 arancia spremuta

olio rosmarino

4 burratine da 100 gr

sale qb

1 bicchiere di vino bianco

200 gr di pomodorini datterino

100 gr di pan grattato

un ciuffo prezzemolo

basilico

Preparazione

Battere il prezzemolo finemente e unirlo al pan grattato salare leggermente. Tagliare in 2 i datterini metterli in una ciotola e unire il basilico, versare un filo l’olio e,un pizzico di sale. Prendiamo le nostre burratine, apriamole facendo una incisione e mettiamo all’interno i datterini conditi con l’olio e il basilico.

Prendiamo i tranci di spada e impaniamoli nel pan grattato profumato al prezzemolo.
In una padella antiaderente versiamo in filo d’olio un rametto di rosmarino e facciamo cuocere qualche secondo a fuoco moderato prima di inserire le fette di spada. Cuocere per qualche secondo da un lato e poi girarlo su l’altro aggiustare di sale, a questo punto aumentiamo la fiamma e sfumiamo prima un bicchiere di vino, poi una volta evaporato aggiungiamo il succo d’arancia e finiamo la cottura aggiustando di sale e se serve aiutarsi con l’acqua , dovrà formarsi un sughetto leggermente cremoso.
Mettiamo i tranci di spada nei piatti accando alla burratina e irroriamolo del sughetto decoriamo con qualche fogliolina di rosmarino e gustiamoci questo piatto!!
È piatto semplice, direi quasi un piatto unico leggero e gradevole che vi farà star bene una volta finito!

Il vino che accompagnerei a questo piatto è Sauvignon dell’Alto Adige un vino ricco di profumi di fiori di sambuco e salvia questo bouquet intenso ,elegante unito a questo piatto vi saprà sedurre e rendere più piacevole la serata.

Source