/30° Giornata Mondiale dei Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

30° Giornata Mondiale dei Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

Il Kiwanis International è un’organizzazione di servizio all’infanzia ed alla comunità ed è presente in 82 Paesi del mondo. Il 20 novembre 2019, nel trentennale dall’approvazione della “Convenzione sui Diritti dell’Infanzia” e dell’adolescenza, il Kiwanis International è stato al fianco delle scuole di tutta Italia e della Repubblica di San Marino, dei docenti e degli alunni, per celebrare tale ricorrenza.
I soci del Kiwanis Club Acireale e i bambini del Kiwanis Builders “Vigo Fuccio La Spina di Acireale” accompagnati dalle insegnanti, dall’ advisor Agata Pennisi Sacoor, socia del Kiwanis Club Acireale e dalla dirigente scolastica Maria Castiglione, hanno organizzato per l’occasione un evento tenutosi nella centrale piazza Duomo, coinvolgendo l’associazione AUTOS di Aci S. Antonio, che grazie alla passione e all’impegno del direttore Giovanni Panebianco, è al fianco dei ragazzi affetti da autismo. Anch’essi in piazza per rivendicare il diritto ad un trattamento che li renda attivi e utili nel contesto sociale e li allontani il più’ possibile dalla loro condizione di interiorizzazione e distacco sociale.
Erano presenti per la Divisione 2 “Etna patrimonio dell’ Umanita’” il luogotenente governatore Alfio Cavallaro e il segretario Nunzio Spampinato inoltre il sindaco di Acireale, Stefano Alì e l’assessore alle politiche sociali, Palmina Fraschilla.
L’iniziativa, cui faceva da naturale scenografia il barocco acese, ha colto l’interesse di commercianti e cittadini, che hanno particolarmente apprezzato il Kiwanis Club di Acireale per il proficuo impegno rivolto ai bambini del territorio.
L’argomento trattato: “Diritto al gioco” e “Diritto alla Libertà dalla Discriminazione”, prendendo in considerazione i diversamente abili. Due temi, questi, di fondamentale importanza: niente deve impedire al bambino l’attitudine naturale al gioco, conferitagli dall’età, serve per la sua formazione futura….ogni cosa …a suo tempo….Altro spunto importante, è che ogni individuo, anche un diversamente abile, deve avere la possibilità ed il diritto ad esprimersi e manifestare le proprie tendenze e peculiarità senza essere condizionato da discriminazioni.
Come afferma Maura Magni, Governatore del Kiwanis Distretto Italia San Marino, promuovere la conoscenza della Convenzione Onu rappresenta una sfida continua per i kiwaniani, impegnati a cambiare il mondo, un bambino ed una comunità alla volta.
Il Luo.te Gov. Alfio Cavallaro, ribadisce che il primo ad essere violato è, a volte, proprio l’obbligo di informare i bambini e gli adolescenti dei loro diritti, obbligo espressamente citato nella Convenzione. Ma è sui diritti negati e violati che il Kiwanis vigila e pone costante attenzione, senza mai dimenticare i minori che attraversano interi continenti per cercare una vita migliore, le vittime di sfruttamento per il lavoro, quelli in povertà estrema, i minori vittime di violenze, quelli abbandonati, i minori “irreperibili”, le spose bambine.
Il Presidente del Kiwanis Club Acireale, Giuseppe Balsamo, esorta i bambini a rivendicare i propri diritti, ma soprattutto a chiedere il diritto di sperare per il loro futuro. Per questo noi adulti, a maggior ragione chi ha sposato gli ideali del Kiwanis International, dobbiamo continuare ad essere presenti per educare al rispetto dell’altro perché, a ben vedere, siamo tutti uguali, figli dello stesso Padre.

Giuseppe Balsamo & Ignazio Mammino