/Conferenza “LO SPORT A QUALE ETÀ”

Conferenza “LO SPORT A QUALE ETÀ”

Venerdi’4 dicembre 2009, presso l’ Hotel Excelsior Palace Terme di Acireale, si è tenuta , organizzata dal Kiwanis Club Acireale, la conferenza: “ Lo sport a quale età: sviluppo armonico del corpo che aiuta a mantenere una mente sana e lucida “.
Oltre al presidente del club prof. Antonino Pulvirenti, erano presenti il giornalista dr. Antonio Garozzo, che ha svolto il ruolo di coordinatore della serata ed i relatori prof. Genni La Delfa, titolare di cattedra di scienze motorie all’Università di Catania e di Enna ed il vicepresidente Fidal regionale dr. Sebastiano Manzoni, presidente del Comitato Regionale Federazione Scherma.
Erano presenti, inoltre, i campioni mondiali 2008 di scherma Daniele Garozzo nella categoria cadetti ed Enrico Garozzo nella categoria juniores.
Ha introdotto l’incontro il Presidente che, dopo avere salutato i numerosi ospiti presenti ha sottolineato come ad una equilibrata vita scolastica va associato lo sport inteso come sano e corretto sviluppo armonico del corpo e della mente in un equilibrato agonismo.
Il prof. La Delfa ha evidenziato come l’attività motoria dell’individuo a scopo preventivo e terapeutico sia fondamentale perché riduce il rischio di malattie e come ad essa va associata una sana ed equilibrata dieta. Il comportamento motorio ed alimentare che si ha da giovani è certamente utile per un sano e proporzionato proseguimento in età matura.
Il dr. S. Manzoni ha rilevato come la scherma sia uno sport in crescita ed in particolare ad Acireale, dove dal connubio scuola-sport sono emersi i risultati eclatanti ottenuti dai due fratelli acesi , Daniele ed Enrico Garozzo campioni mondiali insieme a Rossella Fiammingo, campionessa nella categoria juniores.
Grazie a questi risultati i campionati mondiali di scherma si svolgeranno a Catania.
Fanno seguito alcune esibizioni musicali delle due soprano Vera Garozzo e Maria Del Mastro che, già, inizialmente avevano cantato i rituali inni.
Applausi e soddisfazione del pubblico che ha salutato gli atleti presenti ed i relatori ai quali vengono consegnate targhe di apprezzamento.
Ignazio Mammino