/“Il Foro per la vita”, la tre giorni nazionale di donazioni organizzata dagli avvocati italiani

“Il Foro per la vita”, la tre giorni nazionale di donazioni organizzata dagli avvocati italiani

Una vera e propria maratona solidale per sensibilizzare e dimostrare la propria vicinanza a un tema così prezioso come la donazione di sangue. Si chiama “Il Foro per la vita” ed è l’iniziativa promossa dal Movimento Forense che, per la prima volta, è stata estesa a 22 Fori sparsi sull’intero territorio nazionale, visto che in precedenza era limitata alla sola città di Roma.

Da martedì 23 a giovedì 25 giugno, in collaborazione con le Avis locali, sarà possibile donare il sangue e compiere un gesto concreto di solidarietà e sostegno a tanti pazienti e all’intero Servizio sanitario nazionale. Come ha spiegato il presidente nazionale del Movimento Forense e Consigliere dell’Ordine degli avvocati di Roma, Massimiliano Cesali, «grazie alla sinergia tra le sezioni Avis dislocate sul territorio e alcune sezioni locali del Movimento Forense, abbiamo esteso a 22 Fori l’iniziativa che fino all’anno scorso era organizzata solo a Roma e a cui abbiamo attribuito uno slogan emblematico “Il Foro per la vita”. È un progetto sociale utile in questo periodo così complicato per il popolo italiano e per la giustizia italiana, ferma e priva di risorse. Gli avvocati, ancora una volta, dimostrano di essere sensibili rispetto a problematiche delicate e attuali come la salute e vogliono lanciare un messaggio: nei momenti di crisi, di confusione, dobbiamo dare forza alle strutture di volontariato, quelle spontanee e immediate, che rappresentano, sempre di più, l’unico anello di congiunzione tra il cittadino e lo stato. Ringrazio l’Avis e gli avvocati che parteciperanno donando il sangue, ci vediamo il 23, 24 e 25 giugno per dare un segnale concreto».

L’elenco dei Fori aderenti a questa iniziativa è consultabile a questo link, mentre per informazioni su luoghi e tempi della raccolta nei singoli Fori è possibile consultare il sito del Movimento Forense.

Vai alla fonte